News

Giti Tire presenta i marchi Giti e GT Radial al Transpotec 2017

Giti Tire presenta alla fiera veronese alcuni dei prodotti di punta del segmento autocarro a marchio GT Radial e l’occasione sarà propizia per il debutto definitivo del nuovissimo marchio Giti che subentrerà progressivamente al predecessore (GT Radial) con importanti novità e upgrade di prodotto e di gamma.

Si tratta a tutti gli effetti di un rebranding che interessa il solo comparto autocarro.

Lo stand di Giti Tire sarà esso stesso lo strumento per presentare al grande pubblico il nuovo marchio con la sua identità, introducendo anche il suo simbolo più distintivo, l’elefante, che sintetizza i valori del brand e della relativa offerta di prodotto: solidità, forza, senso di appartenenza a un gruppo e memoria.

E proprio questi valori sottostanno alla decisione, che il colosso asiatico ha già annunciato nel corso del 2016, di introdurre Giti in Europa.

Appartenente ad un grande gruppo globale (Giti Tire), con la memoria che nasce da una solida tradizione di prodotti che, sotto il marchio GT Radial, hanno saputo farsi apprezzare in passato dagli utilizzatori e dalle flotte per qualità, solidità e affidabilità, la nuova offerta sarà l’estrema sintesi della forza del marchio conosciuto con tutta l’innovazione del nuovo che avanza.

L’introduzione del marchio Giti, già presente in altri mercati strategici, è mirata ad una razionalizzazione a 360 gradi dell’offerta sul mercato globale, così da creare un’unica piattaforma produttiva, snellendo il processo di sviluppo e di ingegnerizzazione del prodotto; un ulteriore elemento che ha favorito la scelta del rebranding è legata alla presenza del marchio Giti su molti veicoli di produttori OEM nei settori truck e rimorchio e, visto che l’esportazione di questi veicoli continua a crescere, anche i ricambi devono essere disponibili in maniera equivalente a livello globale. Se si aggiungono anche le crescenti complessità delle normative (3PMSF, ECE117-02, 03,04, etichettatura…), appare chiaro come la scelta di uniformare l’offerta a livello mondiale sia volta ad una razionalizzazione e ottimizzazione di un’offerta di prodotto sempre più competitiva.

Degli 11 modelli esposti, molti saranno a marchio Giti ma non mancheranno quelli a marchio GT Radial. Tra i primi, il pneumatico GRS225 COMBI ROAD, come già nella passata edizione, sarà di nuovo presente, nella misura 315/80R22.5, ma questa volta farà il suo debutto quello a marchio Giti, a conferma che il rebranding sarà caratterizzato sia da rinnovamento di gamma sia da un trasferimento al nuovo brand degli pneumatici esistenti di maggiore successo, dei quali il GSR225 COMBI ROAD sicuramente fa parte.

Il GSR225 Combi Road – pneumatico di ultima generazione per asse sterzante che soddisfa le normative Euro VI – si caratterizza infatti per mescole appositamente sviluppate per migliorare la resa chilometrica nonché per un battistrada più largo che offre un eccellente handling e una maggiore resistenza agli urti, rendendolo adeguato sia su tratte regionali che nelle lunghe distanze.

Il GTL919 – modello da rimorchio di nuova generazione – è stato sviluppato con caratteristiche che permettono performance ottimali sull’ampio raggio con bassa rumorosità e buone prestazioni sul bagnato.

La profondità del battistrada permette una migliore aderenza al suolo e il nuovo design laterale permette una buona resistenza a tagli e strappi. Sarà anch’esso esposto con il nuovo fianco Giti e sarà caratterizzato da un indice di carico accresciuto (da 160k a 164k) e sarà presente nella dimensione 385/65R22.5. Il modello non direzionale GDL617, anch’esso a marchio Giti, sarà presente nella misura 315/60R22.5 ed è caratterizzato da un design compatto e grazie alle particolari mescole, garantisce prestazioni ottimali anche sul lungo raggio.

Il GDL617 è M&S ed offre un’eccellente trazione in ogni condizione atmosferica e su ogni manto stradale.

Anche tutti gli altri prodotti esposti a marchio Giti saranno caratterizzati da una importante novità, comune a tutti i pneumatici generati dal rebranding: la costruzione a 4 cinture.

Per l’uso cava-cantiere sarà esposto, questa volta a marchio GT Radial, il GAM831, modello non direzionale caratterizzato da un particolare disegno del battistrada dalle eccezionali proprietà autopulenti. Le scanalature corte e profonde favoriscono l’aderenza sui terreni fangosi e conferiscono al veicolo stabilità nella giuda.

La carcassa molto robusta garantisce al GT Radial GAM831 un’elevata resistenza agli urti e ai tagli permettendo un’alta ricostruibilità. Anche il GTL925 sarà presente sempre a marchio GT Radial nella misura 435/50R19.5 ed è un pneumatico progettato per flotte che operano su piattaforme da rimorchio con 3 metri di altezza.

A marchio GT Radial saranno presenti anche il GDM686 (mixed service) nella misura 13R22.5 e il GSW226, disegno per asse sterzante e rimorchio e per guida su neve, ghiaccio e bagnato, nella misura 385/55R22.5.

Lascia un commento!

0