News

L’Antitrust contro FCA, Toyota e Nissan

L’Antitrust colpisce ancora, questa volta le vittime sono FCA, Toyota e Nissan, tre case automobilistiche importanti nel settore, le quali sono state multate per una somma pari a 650 mila euro complessiva a causa di pubblicità scorrette.

antitrust-AGCM

Nelle ultime inserzioni pubblicitarie, riguardanti delle promozioni sull’acquisto delle nuove vetture, il prezzo è apparso molto scontato rispetto all’effettivo costo sul listino con la dicitura oltre oneri finanziari. Nei mesi scorsi questa precisazione non è mai apparsa sugli spot pubblicitari, per questo motivo le aziende sono costrette a versare una somma pari a 300 mila euro per la FCA, 200 mila per la Toyota e 150 mila per la Nissan.

La reale motivazione di questi provvedimenti è per aver messo in atto pratiche commerciali scorrette rispetto a quanto previsto dal Codice del Consumo. Le tre società secondo quanto sostiene l’Antitrust hanno dato informazioni ambigue e false sul prezzo complessivo e reale della vettura nei propri spot pubblicitari, tralasciando quindi gli oneri finanziari e ingannando in un certo senso il consumatore che al momento dell’acquisto si è ritrovato un incremento esponenziale del costo della vettura.

L’Antitrust che si occupa di difendere i diritti dei consumatori, ha deciso di sanzionare le case che non hanno fornito una corretta informazione, ingannando i consumatori attraverso pubblicitarie non veritiere. Quindi, la morale della favola è “divulgare sempre informazioni corrette e veritiere anche a discapito come in questi casi di un prezzo cosi elevato in uno spot pubblicitario”, dopo tutto le brutte notizie è preferibile conoscerle in anticipo.

Lascia un commento!

0