Auto

Aero-Expo e le auto volanti tedesche

auto-volantiAvete un appuntamento importante, vi cambiate, uscite di casa magari con qualche minuto di ritardo, salite in auto e partite; immancabilmente dopo due semafori e qualche curva vi imbattete nel solito ingorgo di traffico che vi fa cadere in quello stato di frustrazione e nervosismo tipico del momento.
Quanti di voi vivendo una situazione simile si sono detti almeno una volta nella vita: “Ma potevo avere un autovolante!”

Forse il solito pensiero è passato anche nella mente del proprietario della Carplane, un azienda tedesca, che nell’ultima edizione della “Aero Friedrichshafen” comunemente chiamata Aero-Expo, ha presentato un prototipo futuristico di autovolante.

Caratteristiche strutturali del veicolo

L’auto, bi-posto, è composta da due abitacoli paralleli separati, presenta tra i due compartimenti per i passeggeri uno spazio studiato appositamente per riporre le ali quando il veicolo si muove su strada.
Al momento le ali vanno installate e rimosse manualmente ma il team di ingegneri che continua a lavorare al progetto sta studiando un meccanismo che permetta l’apertura e la chiusura automatica delle ali attraverso un semplice tasto.

Dati tecnici e prestazioni

Il veicolo è spinto da un motore a due cilindri capace di erogare una potenza di 111,13 Kw equivalente a 151 Cv di potenza.
La trazione posteriore secondo gli ingegneri, oltre ad aver favorito l’aereodinamica e la visibilità stradale in fase di progettazione, permette al veicolo di effettuare il decollo e l’atteraggio in solo 100 metri di distanza.
L’auto non utilizza pneumatici con mescole speciali come gli aerei, bensì gomme e freni a disco come qualsiasi altro veicolo omologato per la strada.
Il peso del veicolo supera di poco i 1000 chili.

Le prestazioni massime, secondo i dati forniti dalla casa produttrice, sono di 175 chilometri orari in modalità automobile e di 222 chilometri orari nella versione aereo.
La velocità di crociera è inidicata intorno ai 200 chilometri orari.

Produzione
Entro il 2018 l’autovolante della Carplane presentata all’Aero-Expo verrà certificata come un aereo ultraleggero, ma nel caso di un innalzamento dei limiti di peso, tale riconoscimento potrebbe già arrivare nel 2017.

Il settore delle autovolanti negli ultimi anni ha registrato una notevole crescita, molte aziende più o meno conosciute si sono affacciate in questo mercato.
A fare compagnia alla Carplane esitono infatti imprese come la Slovacchia Aeromobil e la Terrafugia America la quale produzione vede però veicoli più vicini agli aerei pilotabili classici.
Un altra realtà consolidata è la Moller Skycar, che attualmente vanta un leggero vantaggio di progettazione sulle concorrenti.

Sembra quindi che il futuro, in stile cinema hollywoodiano, con le autovolanti tanto sognato sia molto più vicino di quanto realmente crediamo.
Forse tra qualche decennio finalmente avremo la possibilità, nel bel mezzo di una coda, di premere un pulsante e trasformare la nostra auto in aereo per volare verso la nostra destinazione… sperando che il futuro non ci riservi traffico ad alta quota. 

(Letto 162 volte, 1 letto oggi)

Lascia un commento!

0