News

Volkswagen indagata per evasione fiscale?

Volkswagen si ritrova nuovamente nell’occhio del ciclone, dopo aver manomesso i consumi delle proprie auto attraverso dei software interni all’azienda, è indagata per evasione fiscale. Gli inquirenti tedeschi vogliono assicurarsi che l’azienda non abbia evaso le tasse e per questo è stato deciso di prendere in esame la cosa.

Volkswagen

Volkswagen indagata per evasione fiscale

L’azienda tempo fa confessò di aver manomesso 800 mila auto a benzina e diesel per quanto riguarda le emissioni, ora si ritrova di fronte ad un’altra importante questione che potrebbe dare il colpo di grazia a Volkswagen.  I procuratori di Brunswick quando perquisirono la sede centrale raccolsero solo prove sulla vicenda senza curarsi di questo nuovo problema.

20 paesi europei attualmente calcolano l’importo delle tasse basandosi sui consumi ed emissioni e tra questi troviamo  Austria, Belgio, Croazia, Cipro, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovenia, Spagna e Svezia.

Se vi siete lasciati sfuggire gli eventi di qualche mese fa vogliamo riassumerveli di seguito:

Usare un impianto di manipolazione nelle macchine per eludere gli standard ambientali è illegale, una minaccia alla salute, le auto incriminate non sono conformi alle leggi e agli standard sull’inquinamento. La casa automobilistica potrebbe essere chiamata a pagare una cifra di 18 miliardi di dollari di sanzioni (37.500 dollari per ogni auto venduta).

La domanda a questo punto sorge spontanea, l’azienda automobilistica tedesca è colpevole anche di quest’ultimo reato? Solo il tempo potrà dirlo.

(Letto 204 volte, 1 letto oggi)

Lascia un commento!

0